Lavori Topografici e Catastali

Il Progetto Topografico

Il lavoro topografico è la mansione attraverso la quale si cerca di determinare e rappresentare in modo schematico la superficie terrestre. I lavori topografici possono essere suddivisi in due due aree: rilevamento e tracciamento topografico.

Nel rilevamento le strumentazioni per rilievi topografici è di fondamentale importanza, si inseriscono dei punti in una zona predefinita, che andranno a rappresentare delle coordinate di un sistema prefissato. Inizialmente in seguito ad una fase di ricognizione, vengono scelti dei punti che schematizzano la morfologia del territorio considerato; in una fase successiva vengono collegati questi punti attraverso delle misurazioni topografiche, seguendo degli schemi geometrici fissati; infine vengono elaborati i dati che riescono a "creare" una mappa della zona.
Nel tracciamento topografico , invece, le coordinate sono già note, quindi con questa operazione vengono riportati sul terreno, i punti di costruzioni progettate o in fase di realizzazione, approssimando graficamente gli spazi della zona interessata dal lavoro.

Le prestazioni tecniche da noi svolte e riconducibili alle attività legate alle rilevazioni del territorio sono così di seguito elencate:
- Poligonazioni e trilaterazioni per il calcolo delle coordinate di caposaldi noti e/o di nuova costituzione;
- Rilievi plano altimetrici per piani quotati in generale;
- Tracciamenti di opere di fondazione, fabbricati, lottizzazioni, grandi opere civili;
- Rilievo di profili longitudinali;
- Rilievo di sezioni trasversali;
- Elaborazione dati per la creazione di modelli matematici del terreno a falde triangolari e curve di livello;
- Rilievi di piante e prospetti di immobili compreso la restituzione dei relativi elaborati grafici;
- Rilievi per monitoraggi periodici di cave, discariche, casse di colmata, ecc…, comprensivi di elaborazione dati, calcolo dei volumi e la redazione di elaborati grafici;
- Rilievi plano altimetrici per l’individuazione ed il posizionamento di reti tecnologiche (fogne, acquedotti, elettrodotti, ecc…);
- Rilievi batimetrici per la determinazione delle quote di fondali marini e/o fluviali;
- Tracciamenti di precisione per opere di carpenteria metallica;
- Rilievi e tracciamenti di precisione per controlli dimensionali ed assistenza al posizionamento di macchine per lavorazioni in catena di montaggio;
- Rilievi topografici e restituzioni tridimensionali di immobili e/o strutture in generale;
- Rilievi topografici per inquadramento locale di aree, immobili, ecc…, finalizzati alla formazione e/o modifica di mappe catastali e cartografie in generale;
- Esecuzione di livellazioni tecniche di precisione.

I Progetti Catastali

Per quanto riguardo i lavori catastali ci muoviamo su sette gruppi principali:
1. denuncia nuovo fabbricato, dopo la realizzazione di un nuovo fabbricato, si presenta la necessità di censire l'immobile nel Nuovo Catasto Edilizio Urbano (N.C.E.U.). La Omnia svolge tutte le attività necessarie per l'espletamento della pratica, a partire dal rilievo del fabbricato, mediante l'uso di moderne strumentazioni al laser GPS, fino alla predisposizione dei modelli Doc.Fa per l'attribuzione della rendita catastale.
2. variazioni catastali, di divisione, ampliamento, ristrutturazione, demolizione, cambio della destinazione d'uso, ultimazione di fabbricato urbano o altro. La Omnia svolge tutte le attività necessarie, cominciando da una analisi preliminare della situazione censita nel N.C.E.U. Per poi arrivare ad un rilievo della nuova situazione e alla predisposizione e presentazione delle pratiche necessarie per poter procedere all'aggiornamento.
3. visure catastali, qualora si presenta la necessità di ottenere una visura catastale per conoscere vani, categoria, classe e rendita catastale o semplicemente i dati catastali della propria unità immobiliare.
4. estratti di mappa, l'estratto di mappa evidenzia la posizione della particella terreni indicata dall'intestatario. É spesso utile per individuare l'ubicazione del terreno conoscendone la titolarità o gli estremi catastali.
5. frazionamenti e tipi mappali e riconfinazioni, con l'ausilio di strumenti topografici, si effettuano rilievi ad alta precisione, ai quali faranno seguito la stesura degli elaborati grafici e delle pratiche necessarie per espletare in maniera precisa il servizio di frazionamento. Il servizio risulta essere molto utile in caso di necessità di divisione di un terreno in più parti per vari scopi, oppure semplicemente per poter ottenere una planimetria precisa del terreno di cui si è proprietari.
6. volture, le volture catastali sono necessarie ad esempio in caso di successione per causa di morte o consolidamento di usufrutto.
7. rettifiche, qualora si riscontrassero degli errori o dei dubbi sui dati catastali delle proprie proprietà (cognome, nome o denominazione, codice fiscale, luogo e data di nascita, sede legale, diritti e quota di possesso, indirizzo numero civico e piano, numero di vani, superficie catastale), si effettuano verifiche preliminari ed eventuale rettifica degli atti.

Analisi Termografica

L'analisi termografica ad oggi è uno delle metodiche più utilizzate per l'analisi delle patologie edilizie; nel corso degli anni infatti tutti gli edifici, vanno verso il degrado se non vengono eseguite operazioni di manutenzione costanti.
Dunque l'analisi termografica viene utilizzata per evitare di eseguire delle analisi fisiche direttamente sull'edificio (ad esempio prelevando dei campioni); quindi permette anche di analizzare gli edifici senza creare disagi per le persone all'interno.
Uno degli utilizzi principali è quello di verificare l'isolamento di un edificio, che inizialmente viene riscaldato per cercare di aumentare la risposta termografica, attivando i flussi di calore che permettono di avere un'idea della capacità termica dei vari punti. Generalmente queste verifiche vengono fatte sfruttando il calore del sole, che permette di analizzare l'andamento termico dell'edificio durante l'indagine.